Alpha Blondy

Canzoni contro la guerra di Alpha Blondy

Nato il 1° gennaio 1953 a Dimbokoro, in Costa d'Avorio, Alpha Blondy è un cantante reggae assai noto in Africa e in Giamaica, dove ha risieduto diversi anni.
Le sue canzoni sono scritte in inglese, in francese e in Dioula (Jula), una delle maggiori lingue dell'Africa occidentale; ma ha scritto canzoni anche in arabo e in ebraico.
Nelle sue canzoni, Alpha Blondy fa mostra di un grande humour unito al suo forte impegno politico e contro la guerra e lo sfruttamento coloniale e imperialista. Ha inventato anche una curiosa parola francese, "democrature" (resa in inglese come
"democratorship"), incrocio tra "democratie" e "dictature" (democracy e dictatorship in inglese), per rendere la situazione politica di molti stati africani nominalmente "democrazie", ma in realtà dittature.

Riccardo Venturi.

*

Alpha Blondy è uno dei musicisti reggae più apprezzati a livello mondiale. Arriva dall'Africa ,e per la precisione da Dimbokro, in Costa d'Avorio, dove è nato il primo gennaio del 1953. Seydou Konè, il suo vero nome, viene allevato dalla nonna, Cherie Coco, che gli inculca la saggezza del Corano e la moralità sulla tolleranza e sui matrimoni misti Dioula (cultura locale). Blondy apprende il francese dalla Bibbia ed impara l'inglese a scuola, dove viene espulso subito dopo aver formato il suo primo gruppo, gli Atomic Vibrations. Sua nonna gli da il soprannome Blondy (deformazione della parola "bandit"), e lui sceglie quello di Alpha, l'inizio! E' cresciuto ascoltando inizialmente musica popolare africana, e si è successivamente avvicinato ai grandi nomi del rock internazionale, come Deep Purple, Creedence Clearwater Revival e Pink Floyd. Ma è stato l'ascolto della musica di Bob Marley a colpirlo a tal punto da fargli scegliere la strada della musica, contro il volere della sua famiglia che avrebbero preferito un futuro da insegnante. Ed è in questo simbolo di una generazione dei giovani Africani affascinati da tutto ciò che è occidentale, e ribelli con i propri genitori, che rifiutano la sottomissione alle regole dell cultura tradizionale ed aspirano così alla realizzazione di un paese nuovo e moderno. Stregato dall'America , infatti, decide di partire per New York, dove per due anni, studia economia e commercio e inglese alla Columbia University mantenendosi gli studi lavorando come fattorino. Determinante questa scelta che gli permette spesso di suonare al Central Park, o nei club di Harlem dove improvvisa il repertorio di Bob Marley in un linguaggio tra l'inglese, il francese e il mandingo (dialetto dell'Africa occidenetale). Decide di tornare in Costa d' Avorio dopo che un produttore americano si prende gioco di lui facendogli incidere dei brani e scappare con i nastri. Al suo ritorno il musicista colleziona diverse disavventure con la polizia; è stato arrestato per aver insultato un diplomatico ; fermato dalla polizia, ha reagito allo schiaffo datogli da un agente , finendo rinchiuso in cella per una settimana. Rilasciato, ha poi ripreso la sua attività artistica, e grazie all'aiuto di un suo amico riesce ad ottenere l'occasione che aspettava, nella forma di uno spettacolo televisivo cui fu invitato a partecipare. Il successo riscosso in tv lo portò presto a incidere il suo primo disco Jah Glory. Tra le canzoni del primo album, una in particolare fece scalpore, "Brigadier Sabari", in quanto descriveva la gratuita brutalità di cui spesso si macchiava la polizia africana; era la prima volta che tutto questo veniva pubblicamente denunciato in una canzone. E i "ballados" (ragazzi della strada) e Treichville (ghetto di Abidjan) si identificavano nelle sue canzoni. Il suo primo album diviene un successo e nel 1984 arriva il contratto con la EMI ed esce il suo secondo album, Cocody Rock, registrato a Parigi e mixato a Londra, contenente una canzone già prodotta a Kinston dai Wailers. Da questo momento in poi la sua popolarità è costantemente in crescita. Nel 1985 realizza il suo terzo album, Apartheid Is Nazism, un inno alla pace e alla libertà. Inizia ad ottenere una serie di successi e riconoscimenti a livello internazionale e nel 1986 realizza Jerusalem, album registrato, arrangiato e prodotto allo studio della Tuff Gong a Kingston, in Jamaica, in compagnia del leggendario gruppo di Bob Marley, i The Wailers. Nel 1987 esce il quinto album Revolution, con il singolo "Sweet Fanta Diallo". Dopo il successo riscosso in un tour americano realizza diversi album: The Prophets, S.O.S Guerre Tribale, Masada, quest'ultimo uscito in più di 50 paesi del mondo. Da superstar africana diventa così vero e proprio eroe della musica reggae dell'intero pianeta tanto da essere accostato al suo ispiratore e guida, la leggenda Bob Marley!

(da: http://www.sysonline.it/sysound/artisti/alpha.htm )