Alberto Cantone

Canzoni contro la guerra di Alberto Cantone

Alberto Cantone, cantautore e conduttore radiofonico negli anni '90: organizza e partecipa a vari eventi legati alla canzone d'autore nel Veneto, specie dedicati al ricordo e alla figura di Fabrizio De Andrè come "Mille papaveri rossi" ad Abano Terme, il Tributo dei musicisti trevigiani a De Andrè. Fonda varie formazioni di canzoni d'autore, tra cui i "Cantastoria" insieme al gruppo folk-rock dei Manodopera, suona spesso in duo con il cantautore rock Leo Miglioranza, partecipando ai dischi di entrambi.
Nel 2003 partecipa al Cd contro la guerra dei musicisti veneti "Mi no vao a combatar" (destinato a sostenere un progetto dell'Associazione "Un Ponte per") con la sua canzone "Admira e Bosko" e l'anno seguente con "Siete venuti a cercare" (canzone contro la guerra in Irak) alla compilation "Liocorno-Note d'autore" realizzata dal vivo insieme ad artisti come Claudio Lolli, Goran Kuzminac, Renato Franchi, i Gang e i Marmaja.
Un suo brano, ripreso nel disco degli amici "Marmaja" vince il Premio Ciampi 2004.

*

Ulteriori notizie biografiche da:

http://digilander.libero.it/bastaguerra/cd/canzoni/cantone.htm

Cantautore trevigiano nato nel 1966, impegnato politicamente fin da giovanissimo, negli anni '80 quando aderisce alla sinistra locale ed è tra i primi iscritti all'Associazione per la pace. A 23 anni è segretario della sezione di Treviso del PCI, dove sarà anche dirigente provinciale. Nel 1990 è il più giovane candidato alla Camera dei deputati nella Circoscrizione Venezia-Treviso. Partecipa ai due congressi della "svolta" di Bologna e di Rimini. In quel periodo è anche attivo nel movimento universitario della "Pantera" a Ferrara. Dopo la scissione del PCI rimane indipendente ed è per otto anni attivo come Consigliere di Circoscrizione a Treviso. Nel 1994 aderisce a Rifondazione Comunista, di cui è dirigente locale, primo dei non-eletti in Consiglio Comunale e ancora consigliere di circoscrizione. Dopo l'ennesima scissione di Rifondazione nel 1998 abbandona la politica attiva ma continua a seguire l'attività del Comitato contro la guerra di Treviso di cui è uno tra i fondatori nel 1999. Nel corso dell'attività politica, specie da consigliere di circoscrizione, si occupa di musica come organizzatore di eventi culturali e creando spazi e manifestazioni per i giovani e i gruppi emergenti. Dal 1993 al 1996 è conduttore e regista radiofonico in una emittente locale.

Comincia l'attività musicale dal vivo nel 1999: partecipa alle finali di "RITMInCLUB" l'anno successivo e a numerosi concerti e rassegne, tra cui "Suoni di Marca" e "Prospettive eccentriche" a Treviso, la "Festa d'Estate 2002" a Vascon (TV) e la "Festalonga" di Conegliano Veneto, al Concerto anti-G8 in piazza Borsa nel 2001 e nel 2002 al "Concerto per i diritti" della CGIL in piazza del Duomo a Treviso.

Considerato "voce deandreiana" per eccellenza partecipa a numerosi concerti e tributi in ricordo di Fabrizio De Andrè: a Santi Angeli del Montello (TV) e a Santa Croce Bigolina (PD), alla Festa di Radio Sherwood allo Stadio Euganeo di Padova, a "Mille Papaveri Rossi" al Teatro Polivalente di Abano Terme, nelle scuole e nelle associazioni culturali, spesso accompagnato dal chitarrista bassanese Gianantonio Rossi.

Collabora e suona con innumerevoli musicisti e formazioni: con il cantautore Leo Miglioranza, con la "compagnia allegro-variabile" dei Cantastoria; con i Marmaja si esibisce al Teatro '99 a Pezzoli di Ceregnano (Rovigo). Segue i Manodopera al Buskers Festival di Ferrara nel 2002 e collabora come corista al loro disco d'esordio.

Dal 1982 ad oggi ha scritto oltre 200 canzoni, spesso inedite o raccolte in piccole auto-produzioni, o eseguite semplicemente dal vivo da solo o con varie formazioni.

Per contatti e info:
Alberto Cantone: alkant@libero.it
http://digilander.libero.it/alkant