Maria Farandouri / Mαρία Φαραντούρη

Canzoni contro la guerra di Maria Farandouri / Mαρία Φαραντούρη

Maria Farandouri, traslitterazione dall'alfabeto greco di Μαρία Φαραντούρι (altre traslitterazioni possibili sono Maria Faranduri, Maria Pharantouri o Maria Faranturi) è una musicista e cantante greca.

E' nata a Atene nel 1946, in una Grecia che stava tentando con molta fatica di risollevarsi dalla guerra e dall'occupazione italiana e tedesca, e che stava vivendo per altro una guerra civile che sarebbe terminata soltanto nel 1949. Esattamente nello stesso anno della sua nascita, uno dei maggiori poeti greci, Angelos Sikelianos, stava scrivendo la poesia Marcia dello Spirito che, oltre vent'anni più tardi, sarebbe stato musicato da Mikis Theodorakis e affidato proprio alla voce ed all'interpretazione di Maria Farandouri.

Il periodo della dittatura

Come per molti altri artisti, scrittori, poeti e intellettuali greci, il 1967 segna un anno di svolta e di esilio. La notte del 21 aprile 1967 una sollevazione militare (detta poi dei colonnelli) mette fine al regime democratico in Grecia segnando l'inizio di una durissima dittatura militare che durerà fino all'estate del 1974. Uno dei maggiori poeti contemporanei greci, Ghiannis Ritsos, viene arrestato e incarcerato nel terribile lager dell'isola di Leros. Nello stesso anno, Maria Farandouri fugge dalla Grecia e inizia la sua lotta contro il regime militare dando migliaia di concerti in tutto il mondo e divenendo una delle voci principali della Resistenza. Si esibisce al John Kennedy Center di Washington, alla Albert Hall di Londra, alla Operhaus di Berlino e all' Olympia di Parigi, uno dei templi della canzone mondiale.

Impegnata in ogni movimento per la pace e il disarmo e contro ogni dittatura e repressione poliziesca e militare, si esibisce assieme ad altri famosi artisti come la sudafricana Miriam Makeba, Juliette Greco, la catalana Maria Del Mar Bonet e gli Inti-Illimani.


La voce di Theodorakis

Il sodalizio artistico tra Maria Farandouri e Mikis Theodorakis segna un momento decisivo per la diffusione a livello mondiale della musica greca, specialmente nel periodo in cui anche Theodorakis si trovava in esilio. Maria Farandouri è a buon diritto considerata come l'interprete più autentica delle opere di Theodorakis, con la sua stupenda voce di contralto, con la sua assoluta qualità melodica e con la vasta estensione vocale. Tutto ciò le ha valso amplissimi apprezzamenti a livello internazionale. Su musica di Theodorakis ha interpretato opere dei maggiori poeti contemporanei, come il Canto General di Pablo Neruda (che assistette in persona alle prove generali), il Romancero Gitano di Federico García Lorca (per il quale la Farandouri e Theodorakis collaborarono con il chitarrista di fama mondiale John Williams) e, soprattutto, le Ballate di Mauthausen, su testo del poeta Iakovos Kambanellis, interpretate assieme all'Orchestra Filarmonica di Israele diretta dal maestro Zubin Mehta presso l'Odeon di Erode Attico di Atene nel 1991.
[modifica]

Maria Farandouri e altri artisti internazionali

Maria Farandouri ha interpretato anche delle canzoni del celebre compositore Manos Hatzidakis, come Gli irrazionali, L'era di Melissanthi e molte altre. Tra gli album della Farandouri dopo la fine della dittatura e il suo ritorno in Grecia (dove fu acclamata come una sorta di eroina nazionale) si segnalano Songs of Protest (1977), un album di canzoni del musicista turco Zülfü Livaneli (1982) e, nel 1995, persino le versioni greche di diverse canzoni di Lucio Dalla. Nel 1990 esegue, con arrangiamenti del compositore cubano Leo Brouwer e con la collaborazione di Mercedes Sosa, canzoni di Caetano Veloso, Milton Nascimento e molti altri. Dotata di una notevole poliedricità artistica, ha interpretato anche canzoni su musica elettronica scritte dal connazionale Vangelis. Maria Farandouri è stata la prima artista non tedesca ad essere invitata al Berliner Ensemble per cantare canzoni di Bertolt Brecht nella traduzione in lingua greca.

Maria Farandouri è stata anche deputata al parlamento greco tra il 1989 e il 1993 per il Movimento Socialista Panellenico (PASOK).

tratto da wikipedia

*

Maria Farandouri was born in Athens at the time when Greece was trying to recover from the 2nd World War and the German occupation. At that same period one of the major Greek poets, Angelos Sikelianos was composing the poem "March of Spirit" a work of exaltation and alertness. 22 years later, Mikis Theodorakis composed the music for Sikelianos’s poem for Maria’s voice. During that period, Greece was again restrained as the military junta had overtaken the power two years earlier, in 1967.

That same year, Maria left Greece and joined the struggle against the dictatorship by giving thousands of concerts all over the world and in some of the largest concert halls such as "John F. Kennedy Center " in Washington, "Albert Hall" and "Royal Festival Hall" in London, "Salle Tchaikovsky" in Moscow, "Opera House" of Berlin, "Olympia" in Paris and many others. She became the Greek people’s symbol of resistance and hope. Maria participated in many festivals for disarmament, peace and against any social oppressions singing together with other famous singers as Myriam Makeba, Juliette Greco, Maria del Mar Bonet and the Chilean group Inti Illimani.

Maria kept Mikis’s music alive, when it was banned from Greece, playing an important role in the movement for the revival of the Greek music. She is well known as the ideal and most authentic performer of Mikis Theodorakis’ works. Her rich contralto voice with its broad range and melodic quality combined with a fine instinct are the main features of her art.

Her expressive voice as well as the high quality of her repertory valued her outstanding reviews everywhere. Some of her major interpretations of Mikis Theodorakis are: "Canto General" lyrics by Pablo Neruda, who had watched the rehearsals himself, "Romancero Gitano" lyrics by F. G. Lorca on which she collaborated with the world famous guitarist John Williams, and "The Ballad of Mauthausen" which she performed together with the Israeli Philharmonic Orchestra conducted by the great maestro Zubin Mehta at the Herodus Atticus Odeum of Athens in August 1991.

Maria also performed songs by the famous Greek composer Manos Hadzidakis: "The Irrationals", "The Era of Melissanthi", the "Dark Mother" and many others. Her latest interpretations of Greek repertory are those of Lena Platonos, Eleni Karaindrou, Nikos Papazoglou and Pericles Koukos.

Maria’s international repertory includes "Songs of Protest" (Minos-EMI 1977), songs by the Turkish composer Zulfu Livaneli (Minos-EMI 1982) and songs by Lucio Dalla (Minos-EMI 1995). In the "17 SONGS" (MINOS-EMI 1990), arranged for her by the Cuban composer Leo Brouwer and with the guest appearance of Mercedes Sosa, she performed songs by Caetano Veloso, Miltoin Nascimento, M. Legrand, and many others. She also performed songs by electronic musician and composer Vangelis, especially composed for her. By special invitation Maria was the first person to appear at the Berliner Ensemble of Bertold Brecht, singing Brecht in her native language. As a result of this success, Maria had the privilege to present Ekerhardt Schall of the Berliner Ensemble to the Greek people, in a joint concert.

Her latest cds are "Poetica" (Peregrina 1996) & "Asmata" (Peregrina 1998) performing works by Mikis Theodorakis and "Triti Porta" (Minos EMI 2000) performing songs by Lena Platonos.

Aside from her artistic activities, Maria Farandouri has been a member of the Greek Parliament during the years of 1989 – 1993 representing the " Panhellenic Socialistic Movement" (PASOK).