Agustín Lara

Canzoni contro la guerra di Agustín Lara

Agustín Lara (nome completo Ángel Agustín María Carlos Fausto Mariano Alfonso Rojas Canela del Sagrado Corazón de Jesús Lara y Aguirre del Pino) (Tlacotalpan, 30 ottobre 1900 – Città del Messico, 6 novembre 1970) è stato un compositore e cantante messicano. Fu compositore e interprete di canzoni e bolero, considerato tra i più popolari del suo tempo e nel suo genere. Era conosciuto anche con il soprannome di El Flaco de Oro. Le sue canzoni più note sono state interpretate da tenori quali Plácido Domingo, José Carreras, e Luciano Pavarotti e da cantanti di musica leggera quali Frank Sinatra, Frankie Laine e Caterina Valente.

Carriera

La sua prima composizione fu Marucha, scritta in onore di uno dei suoi primi amori. Nel 1927 stava già lavorando nei cabaret e si trasferì temporaneamente a Puebla fino al 1929. In quell'anno iniziò a lavorare, come compositore e accompagnatore, per il tenore Juan Arvizu . Nel settembre del 1930 iniziò la sua carriera di grandi successi alla radio, allo stesso tempo recitava e componeva canzoni per diversi film, tra i quali Santa (1931).

La sua prima tournée a Cuba (nel 1933) fu un insuccesso a causa delle agitazioni politiche nell'isola, ma i successivi tour in America del sud e le nuove composizioni non fecero che accrescere la sua fama: Solamente una Vez, Veracruz, Guitarra Guajira/Palmera, Tropicana e Pecadora. Furono celebri anche le sue storie d'amore con diverse donne, tra le quali María Félix, che sposò e per la quale compose, tra l'altro, María Bonita, Aquel Amor e Noche de ronda.

In Spagna era molto conosciuto nei primi anni '40 e nel 1965 il Caudillo spagnolo Francisco Franco gli regalò una splendida casa a Granada quale apprezzamento per le canzoni che aveva dedicato a varie città spagnole: Toledo, Granada, Sevilla, Madrid.

Ricevette onorificenze in varie parti del mondo.

Nel 1968 la sua salute conobbe un rapido declino e una frattura del bacino peggiorò ulteriormente le sue condizioni conducendolo presto alla morte. Agustín Lara fu sepolto per ordine presidenziale nella Rotonda degli Uomini Illustri del Panteón de Dolores a Città del Messico. Le sue composizioni (tra 162 e 600 a seconda delle stime) sono state cantate per decenni da interpreti di tutto il mondo.