Jimi Hendrix

Canzoni contro la guerra di Jimi Hendrix

Ha rivoluzionato il modo di suonare la chitarra elettrica e per questo i suoi testi a volte vengono ingiustamente trascurati.

*
Biografia da wikipedia

Nato a Seattle, nello stato di Washington, USA, iniziò a suonare la chitarra fin da bambino: la sua carriera musicale ebbe di fatto inizio nel 1965 quando Hendrix iniziò a suonare nelle session di apertura dei concerti di musicisti soul e blues come B.B. King e Little Richard. Firmò il suo primo contratto il 15 ottobre 1965.

Dal 1966 si trasferì a New York, dove creò una sua band, Jimmy James and the Blue Flames. Scoperto successivamente da Chas Chandler, del gruppo rock britannico The Animals, si trasferì in Inghilterra, dove formò una nuova band, destinata alla celebrità, la Jimi Hendrix Experience, col bassista Noel Redding e il batterista Mitch Mitchell; il produttore era lo stesso Chandler.

Dopo appena qualche concerto, la band divenne subito famosa, sorprendendo anche chitarristi del calibro di Eric Clapton, Jeff Beck, ed anche alcuni membri dei gruppi Beatles e The Who.

Il primo singolo, una cover del pezzo blues Hey Joe, fu successivamente prova effettiva dell'innovazione musicale che Hendrix portava avanti, entrando nella classifica dei singoli Top 10; destino analogo ebbero anche i successivi due singoli, Purple Haze e The Wind Cries Mary.


La "Jimi Hendrix Experience"

Nel 1967 il gruppo pubblicò il suo primo album, Are you experienced?, un sorprendente mix di ballate melodiche, pop-rock, psichedelia e blues tradizionale che ebbe un successo planetario. Al termine della performance live del 31 marzo 1967 presso l'Astoria Theatre di Londra, Hendrix dovette ricoverarsi in ospedale per ustioni alle mani: era la prima volta che dava fuoco sul palcoscenico alla sua chitarra.

Successivamente, incoraggiata da Paul McCartney, la band partecipò al Monterey Pop Festival, dove la sua esibizione fu immortalata dal regista D.A. Pennebaker nel film Pop In Monterey.

Nel frattempo la fama di Jimi Hendrix continuava a crescere, in virtù della sua immagine di uomo selvaggio e delle sue indiscusse qualità di virtuoso della chitarra (fu famoso per essere in grado di suonarne le corde coi denti).

Nel 1967 uscì il secondo album della Jimi Hendrix Experience, Axis: Bold as Love, nel quale canzoni come Little Wing, autentico must dei chitarristi elettrici, e If 6 Was 9 dimostravano tutto il valore del chitarrista di Seattle. Tuttavia, i suoi conflitti personali sempre crescenti col bassista Noel Redding, e i suoi continui problemi con droga e alcool portarono ad un tour disastroso in Scandinavia. Il 4 gennaio 1968, Hendrix fu arrestato dalla polizia di Stoccolma dopo aver completamente distrutto la camera di albergo nella quale risiedeva.

All along the watchtower

Sempre nel 1968, uscì il doppio album Electric Ladyland, più eclettico e sperimentale dei precedenti, contenente la lunga improvvisazione blues Voodoo Child e una cover di All Along the Watchtower, un pezzo di Bob Dylan che avrebbe superato di gran lunga l'originale in termini di fama.

La registrazione di questo album fu estremamente problematica, soprattutto per la pretesa di Hendrix di avere sovraincisioni in ogni pezzo (Gypsy Eyes alla fine sarà composto, almeno apparentemente, da ben quarantatré tracce, e Hendrix stesso non ne sarebbe stato ancora soddisfatto) e dai suoi sempre crescenti problemi di droga, tanto da convincere il produttore di lunga data Chandler ad abbandonare l'incarico il 1 dicembre dello stesso '68, rimpiazzato da Mike Jeffrey.


Star Spangled Banner

Il 3 maggio del 1969 Hendrix fu arrestato all'aeroporto internazionale di Toronto, dopo che venne trovata dell'eroina dentro il suo bagaglio, e successivamente scarcerato dietro pagamento di 10.000 dollari. Il 29 giugno, a causa del deteriorarsi dei rapporti all'interno della band, Noel Redding annunciò formalmente la sua uscita dalla Jimi Hendrix Experience, che in realtà si era sciolta di fatto già tempo prima.

Dall'agosto successivo, tuttavia, Hendrix formò una nuova band che lo accompagnasse al festival di Woodstock. Per quella occasione, la band improvvisò una versione strumentale dell'inno americano The Star-Spangled Banner, distorta quasi da renderla irriconoscibile, chiaramente simbolica della sfiducia della società americana nei confronti della tutela dei diritti civili e della guerra del Vietnam.

Un nuovo gruppo

Malgrado ciò, la Woodstock band ebbe vita breve, e fu rimpiazzata ben presto da un nuovo trio, Band of Gypsys, che annoverava Billy Cox al basso e Buddy Miles alla batteria; questa formazione ebbe anch'essa vita breve, dopo che il 28 gennaio 1970, durante un concerto presso il Madison Square Garden a New York, Hendrix abbandonò il palco dopo due canzoni.

Il 26 luglio Hendrix, durante un concerto a Seattle, sua città natale, sotto l'effetto delle droghe si mise ad insultare il pubblico. Ancora in agosto, suonò al festival dell'Isola di Wight, con Mitchell e Cox, esprimendo disappunto alle richieste dei fans di suonare i suoi vecchi successi anzichè le sue nuove idee musicali.

Il 6 settembre, durante il tour europeo finale, Hendrix fu fischiato dai fans al Fehrman Festival, in Germania, in un'atmosfera assai surriscaldata. Il bassista Billy Cox abbandonò il tour e fu rispedito negli Stati Uniti, mentre Hendrix rimase in Inghilterra.


La fine per overdose

Il 18 settembre Hendrix fu trovato privo di sensi nel letto della sua camera d'albergo londinese dalla compagna tedesca Monika Dannemann, stroncato dal soffocamento dovuto al suo stesso vomito, provocato da un'overdose di barbiturici.Il suo corpo è sepolto nel Greenwood Memorial Park di Renton, nello stato di Washington, USA.