Simone Avincola

Canzoni contro la guerra di Simone Avincola

“Mi chiamo Simone Avincola, ho 27 anni anni,
sono nato e cresciuto nel quartiere popolare romano la Garbatella.
Non ho alcun segno particolare se non quello (ahimè) di fare il cantautore.
Perché faccio il cantautore?
Ecco. Questa è la domanda che mi pongo tutte le mattine quando (e se) mi alzo dal letto..”



Simone Avincola è nato a Roma nel 1987.

A 21 anni pubblica “Il giullare e altre storie” che, oltre a un buon riscontro di pubblico, suscita l’attenzione di artisti e addetti ai lavori tra cui Beppe Dati, Edoardo de Angelis e Paolo Conte che lo definisce “..un bel disco, intenso e calibrato”.

Nel luglio del 2009 vince la prima edizione del “Premio Stefano Rosso”.

Nello stesso periodo comincia ad esibirsi nei più importanti club e locali della capitale e partecipa a importanti rassegne e festival.

Nel 2010 vince il “Premio Botteghe d’Autore” aggiudicandosi anche la targa per il “Miglior arrangiamento”.

Parallelamente alle esibizioni live si dedica alla realizzazione di un docu-film
“Stefano Rosso – L’ultimo romano” che vede luce nel 2013 e riceve vari premi (Premio di Rosa, Premio Pivi Siae 2013, Premio MEI cinema 2013)

Ad aprile 2013 inizia una collaborazione artistica con il cantautore e produttore Edoardo de Angelis.

Nel luglio 2013 è invitato a Spilimbergo per il 35° anniversario di Folkest, il festival più importante dell’Europa mediterranea secondo il WOMEX (WOrld Music Expo). La sua esibizione riscuote un notevole successo e con l’occasione viene presentato al pubblico di Folkest il suo lavoro da regista.

Il 25 settembre 2013 si esibisce nella sala Petrassi dell’Auditorium di Roma. Ci tornerà nel 2014 per aprire il concerto di Claudio Lolli e per partecipare alla 2°edizione della rassegna POPolare.

Nel febbraio 2014 esce per l’etichetta Helikonia “Così canterò tra vent’anni” con la produzione artistica di Edoardo de Angelis e la partecipazione di Freak Antoni (Skiantos) e Paolo Giovenchi.
Il disco viene accolto con grande interesse e recensito da “Il Fatto Quotidiano”, “L’Unità” e “L’Espresso” che l’ha inserito nella sua lista dei 10 migliori dischi dell’anno.

Da aprile 2014 il videclip di “Marinaro” è su Repubblica.it

A partire da febbraio 2014 è più volte ospite di Fiorello nella sua Edicola Fiore e su #FuoriProgramma (Rai Radio 2 e Rai Radio 1) . È proprio su suggerimento di Fiorello che nasce “#famoseNserfi” brano ironico e surreale sull’omonima moda del momento. Il videoclip del brano, in cui lo stesso Fiorello partecipa con un contenuto audio, spopola sul web e viene pubblicato sul sito de L’Espresso.

Nello stesso periodo conosce il cantautore Riccardo Sinigallia
che partecipa al videoclip di “Io mi fermo qua”, brano scritto e musicato da Simone.

Il 24 aprile presenta il suo nuovo album KM28 all’Auditorium Parco della Musica.
Live rigorosamente sold out.
Il disco in attesa della distribuzione ufficiale è già disponibile su Spotify e iTunes escluso il brano #FamoseNserfi feat.Fiorello che uscirà successivamente come singolo.

dal sito ufficiale