Stefano "Cisco" Bellotti

Canzoni contro la guerra di Stefano "Cisco" Bellotti
MusicBrainzMusicBrainz DiscogsDiscogs Italia Italia

Stefano "Cisco" BellottiStefano "Cisco" Bellotti è nato a Carpi (MO) il 29 luglio 1968. Fin dai tempi delle medie, Cisco ha avuto una grande passione per i cantautori italiani quali Francesco Guccini, Lucio Dalla, Francesco De Gregori e Fabrizio De Andrè. Dopo essersi diplomato come Elettricista Elettromeccanico si avvicina al mondo della musica internazionale, allargando la propria cultura musicale anche a gruppi come Deep Purple e Led Zeppelin. Fondamentali nella sua formazione musicali sono stati The Pogues, che hanno accresciuto in lui la passione per la musica celtica e la cultura irlandese.

Nel febbraio 1992, in un locale di Carpi, il Kalinka, incontra una band appena formatasi, i Modena City Ramblers. In poco tempo entra a farne parte attivamente come cantante. Durante questo periodo Cisco continua ad ampliare la propria cultura irlandese.

«dopo quattordici anni di canzoni, palchi, viaggi ed esperienze condivise, per scelte di vita ed esigenze personali, Stefano 'Cisco' Bellotti ha deciso di prendere un'altra strada rispetto a quella dei Modena City Ramblers. Dopo un lungo periodo di riflessioni e confronto, in completo accordo, rendiamo pubblica questa decisione. Nulla di ciò che è stato fatto assieme andrà perduto e rappresenta un patrimonio comune»
Con queste parole, il 18 novembre 2005 i Modena City Ramblers annunciano la perdita del cantante Stefano Bellotti, che dichiara di voler prendersi qualche mese di pausa. Dopo alcune collaborazioni nella realizzazione di dischi con altri artisti (come la Casa del vento e i Fiamma Fumana), si dedica alla realizzazione del suo primo disco da solista, intitolato La lunga notte, uscito il 1° settembre 2006.

Il soprannome Cisco deriva dalla sua passione per il calcio. Infatti, tutte le volte che da ragazzo giocava a pallone con gli amici, indossava una maglietta con la scritta "San Francisco", via via usuratasi fino a lasciare solo le ultime cinque lettere.

http://it.wikipedia.org/wiki/Stefano_Bellotti