Massimiliano D'Ambrosio

Canzoni contro la guerra di Massimiliano D'Ambrosio

Massimiliano D’Ambrosio è nato nel ’72 a Roma, dove vive.
Si è diplomato presso l’Istituto Nautico con la qualifica di Capitano di Lungo Corso.
Nel ’94 comincia a suonare le sue canzoni nella storico locale del Folkstudio di Roma. A giugno dello stesso anno partecipa alla prima edizione della "Festa della musica" organizzata dal Comune di Roma a piazza di Spagna ma la sua performance viene interrotta a causa di una battuta, non troppo gradita dall’organizzazione, sull’allora appena nata Forza Italia.
Nel ’96 entra a far parte dei "Giovani del Folk", formazione voluta da Giancarlo Cesaroni che racchiudeva le novità più interessanti del Folkstudio di quegli anni (e di cui avevano fatto parte in passato anche Francesco De Gregori, Mimmo Locasciulli, Antonello Venditti e Giorgio Lo Cascio) con i quali partecipa a numerose rassegne tra cui il Festival degli artisti di strada a Pelago (FI).
Nel 2001 Massimo Cotto, direttore artistico di Radio Raiuno, ascolta una sua cassetta e trasmette, nel corso della trasmissione "Radio 1 Music Club" la canzone "La via sul porticciolo" il cui testo è liberamente ispirato ad una poesia di L. Ferlinghetti. Grazie alla stessa canzone nel 2002 vince il premio per il miglior testo alla IV edizione della rassegna di musica d’autore "Scrivendo Canzoni" a Sermide (MN).
A dicembre 2005 esce il suo primo album dal titolo "Il Mio Paese" che contiene "Il Poeta" canzone il cui testo è tratto da una poesia di Stefano Benni (inserita anche sul sito ufficiale www.stefanobenni.it/musica) .
Il concerto di presentazione del disco ha visto la partecipazione dei GANG.

Dal http://www.massimilianodambrosio.it" target="_blank" class="ext">Sito Ufficiale