Fiorella Mannoia

Canzoni contro la guerra di Fiorella Mannoia

Cantante italiana, dal timbro caratteristico e intenso, inizia la sua carriera musicale alla fine degli anni '70. Agli esordi la vediamo esteticamente e vocalmente "aggressiva", interprete di canzoni di poco spessore. Il primo vero successo dopo "Caffè nero bollente", il duetto con Pierangelo Bertoli ne "Il pescatore". Dopo una serie di album poco impegnati, la cantante, maturata vocalmente e artisticamente, decide di dare una svolta alla sua carriera. La sua voce si fa più calda e meno graffiante, ma la grande svolta sta nella decisione di scegliere da sola le canzoni che avrebbe poi interpretato, nella convinzione di dover trasmettere qualcosa e di non poter cantare canzoni in cui non credesse e non amasse veramente. Siamo nel 1988 e con l'album "Canzoni per parlare" inizia quindi la collaborazione con artisti di riconosciuta fama. E sono Riccardo Cocciante, Enrico Ruggeri, Ivano Fossati, Francesco De Gregori, Daniele Silvestri solo alcune delle sue collaborazioni. Negli ultimi anni stringe la sua collaborazione artistica con il compagno di vita (e suo chitarrista) Piero Fabrizi, autore di molte canzoni dei suoi ultimi album (Normandia, per esempio).

Memorabili i suoi concerti. Da ricordare la tournèe dell'estate 2002 con Pino Daniele, Francesco De Gregori, e Ron (da cui il doppio album live "InTour").