Beppe Giampà

Canzoni contro la guerra di Beppe Giampà

Nel 2007 inizia a dedicarsi alla propria carriera artistica, pubblicando il primo album (Beppe Giampà). Le canzoni contenute nel primo lavoro solista vengono inserite in diverse compilation in Italia e all’estero e trasmesse da varie emittenti radiofoniche. Nel 2009 in collaborazione con Giovanni Lodigiani, compositore di musical e colonne sonore di film per il mercato americano, incide il secondo album (…e il sentimento brucia) presso gli studi di Santa Monica, negli Stati Uniti. Appassionato di storie e culture popolari, nel 2011 dedica una canzone al Bandito Delpero, celebre brigante della metà dell’800 delle Langhe e del Roero. Dal 2012 l’attività artistica diventa sempre più intensa e riflessiva, coniugando la composizione delle canzoni con la letteratura. Sempre nel 2012 pubblica un album ambizioso (I mattini passano chiari) sulla messa in musica di alcune delle poesie di Cesare Pavese contenute nel libro “Verrà la morte e avrà i tuoi occhi”. Per preservarne l’intimità poetica, viene preparato un concerto in versione acustica che alterna l’interpretazione musicale della poetica di Pavese, con alcune letture tratte da “Luna e i falò” e la “Casa in collina”. Con questo progetto riesce ad ottenere ampi consensi in caffè letterari, club, festival letterari, teatri sia in Italia che all’estero (Germania e Austria) . Lo spettacolo in un secondo momento diventa ponte tra i rapporti letterari del territorio (Quello delle Langhe e del Monferrato) ed il periodo della Resistenza attraverso le parole di Pavese e di Calvino. Recentemente, in collaborazione con il giornalista e scrittore Daniele Biacchessi, ha avviato un nuovo progetto musico-letterario dedicato alle più importanti opere letterarie narranti il periodo della Resistenza italiana.