The Carter Family

Canzoni contro la guerra di The Carter Family
MusicBrainzMusicBrainz DiscogsDiscogs Stati Uniti Stati Uniti

The Carter FamilyThe Carter Family è stato un gruppo folk, fondato in Virginia, Stati Uniti. La loro musica ha avuto un profondo impatto sul country, ma anche su molti altri generi come il bluegrass, gospel, pop, rock, e sul folk revival degli anni '60.
Fu il primo gruppo vocale country ad avere un successo internazionale, grazie ad alcune registrazioni come Wabash Cannonball, Can the Circle Be Unbroken (By and By), Wildwood Flower e Keep On the Sunny Side.
Considerati spesso il più influente gruppo nella storia della musica country, la Carter Family coniò uno stile musicale e interpretativo che avrebbe ispirato una moltitudine di artisti venuti dopo, come Woody Guthrie, Bill Monroe, the Kingston Trio, Doc Watson, Bob Dylan, Joan Baez o Emmylou Harris. Tra i musicisti più popolari e di maggior successo commerciale nell'America degli anni '20 e '30, coniarono uno stile di chitarra, chiamato in loro onore "Carter picking", che fu di grande influenza per molti chitarristi dopo venuti, diventando uno stile dominante per varie decadi.
I primi membri del gruppo furono Alvin Pleasant "A.P." Delaney Carter (1891-1960), sua moglie Sara Dougherty Carter (1898-1979), e sua cognata Maybelle Addington Carter (1909-1978).
La prima formazione della Carter Family, si sciolse definitivamente nel 1941, per poi riformarsi nel 1952. La seconda generazione, si sciolse nel 1956, e una terza generazione si formò nel 1966, per volere di Maybelle Carter. Analogamente alla Carter Family, nel 1943, Maybelle Carter creò, dalle ceneri della prima generazione, le The Carter Sisters, formazione costituita da Maybelle stessa assieme alle sue tre figlie June Carter (che diventerà poi moglie del musicista country Johnny Cash), Helen Carter e Anita Carter.
Nel 1970, la Carter Family fu il primo gruppo ad entrare a far parte della Country Music Hall of Fame, come tributo all'importante influenza sulla storia della musica e al loro lascito artistico.

http://it.wikipedia.org/wiki/The_Carter_Family