U2

Canzoni contro la guerra di U2


Tutto ha avuto inizio nel 1976, grazie all'annuncio lasciato da Larry Mullen jr. nella bacheca della scuola "Mount Temple" di Dublino, per trovare musicisti per un gruppo rock. All'annuncio rispondono:il cantante Paul Hewson (Bono), il chitarrista David Evans (The Edge) e il bassista Adam Clayton...da qui nascono gli U2 (anche se prima di arrivare a questo nome ne hanno cambiati diversi).

La band ha la prima occasione di farsi notare al Festival di Limerick, vinto nel 1978, grazie al quale viene loro proposto un contratto discografico dalla CBS, per realizzare alcuni singoli: "Out of control", "Stories for boys", "Boy-girl", "Another day" e "Twilight". Abbandonata la CBS il gruppo, nelle mani del manager Paul McGuinness, arriva a firmare un nuovo contratto, questa volta con la Island, dopo il grande concerto tenuto al National Boxing Stadium. Dopo il primo singolo, 'I will follow', esce l'album 'Boys', prodotto da Steve Lillywhite.

A seguito di questo, il gruppo si dedica a un tour che tocca, trionfalmente, anche gli Stati Uniti. Proprio durante una pausa del tour, nel 1981, gli U2 registrano 'Fire', il nuovo singolo. Sempre nell'81 la band riparte per un nuovo tour inglese, finalizzato al lancio del singolo 'Gloria', seguito dal secondo album: 'October', registrato a Dublino da Steve Lillywhite. 'October' raggiunge l'undicesimo posto nella classifica inglese, senza, però, riscontrare grande successo negli USA (nonostante riceva buonissime recensioni). Risolto un momento di crisi della band, in cui Bono, Larry e Edge decidono, per motivi religiosi, di farla finita con il rock e con i tour promozionali, gli U2 tornano a suonare sia negli Stati Uniti che a Londra. Nel 1982 il gruppo inizia un concerto anche in Irlanda, loro terra natale, seguito da altre date negli States (si esibiscono come spalla per la J. Geils Band). Nel 1983 esce l'album 'War' (ultimo ad essere prodotto da Steve Lillywhite) che riesce a conquistare la numero uno in Inghilterra e stavolta sfonda anche negli States raggiungendo la numero 12 delle classifiche. La spregiudicatezza mostrata da Bono durante i live negli USA attira sempre più pubblico desideroso di vederlo 'arrampicato' sui tralicci del palco sventolando una bandiera bianca. A novembre la band sforna un nuovo lavoro discografico, 'Under a blood red sky', prodotto da Jimmy Jovine e registrato tra Boston, il Rockpalast di Essen e le Red Rocks del Colorado. L'album raggiunge la seconda posizione nelle charts inglesi e il ventottesimo posto negli USA.

Nel 1984, Bono duetta, in Irlanda, con Bob Dylan nel suo concerto allo Slane Castle...Sempre nello stesso anno gli U2 fondano la 'Mother Records', etichetta discografica con l'obiettivo di aiutare giovani talenti, in particolare irlandesi, senza un contratto. L'84 vede anche l'uscita di 'The unforgettable fire', nuovo album prodotto, grazie alla grande opera di convincimento attuata da Bono, da Brian Eno dei Roxy Music (affiancato da Daniel Lanois). L'ultimo lavoro della band, che trae il suo titolo da una mostra dedicata ai fatti di Hiroshima e Nagasaki (visitata a Chicago), raggiunge il primo posto della classifica inglese e il dodicesimo di quella americana.

La spiccata sensibilità degli U2 verso le iniziative benefiche, porta Bono e Adam Clayton a collaborare a: "Do they know it’s Christmas?", singolo realizzato dalla Band Aid.

Nell'85 il famosissimo periodico statunitense (Rolling Stone) definisce gli U2 come il più importante gruppo degli anni '80, immortalandoli in copertina. Il 13 luglio la band partecipa al Live Aid dallo Stadio di Wembley, a Londra. In questo stesso periodo esce negli USA 'WIDE AWAKE IN AMERICA', contenente solo 4 pezzi: Bad (Live); A Sort of Homecoming (Live);Three Sunrises e Love Comes Tumbling. Nonostante reperibile solo d’importazione l'album raggiunge l'undicesima posizione delle classifiche inglesi.

Ancora una volta la grande sensibilità degli U2 porta Bono ad una collaborazione per il singolo 'Sun City', degli Artists United Against Apartheid.

A Marzo del 1986 riparte il tour mondiale del gruppo: 'Conspiracy of hope', che comprenderà diversi concerti per il 25esimo anniversario di 'Amnesty International'. Nell'86 gli U2 cominciano a lavorare al nuovo album, sempre con l'accoppiata Brian Eno e Daniel Lanois...Le canzoni realizzate sono tantissime, una ventina, alcune delle quali saranno pubblicate come b-side dei vari singoli. Nel frattempo The Edge incide anche la colonna sonora del film "The Captive" insieme a Sinead O’Connor.

Nel 1987 esce 'The Joshua Tree', forse l'album più bello degli U2 in cui si presenta un'immagine accattivante, ma non priva di vena critica, dell'America (intesa come continente). Gli argomenti trattati sono molto profondi: la droga, la questione del Nicaragua e così via...Sempre nel 1987 gli U2 raggiungono per la prima volta, la numero uno nelle classifiche statunitensi, grazie al singolo 'WITH OR WITHOUT YOU'.

Nel 1988 la band riceve due Grammy Awards per il miglior album dell’anno e come migliore gruppo rock. A settembre Bono e The Edge partecipano all’album di Roy Orbison "Mystery Girl". A ottobre dello stesso anno esce 'Rattle and Hum', film e colonna sonora che documenta il tour Usa del gruppo.'Rattle and Hum' riceve molte critiche che portano gli U2 ad allontanarsi momentaneamente dai riflettori, pur proseguendo, nel 1989, i loro concerti in giro per il mondo.

Nel 1990 la band, consigliata in proposito da Brian Eno, comincia a registrare il nuovo album a Berlino. Il lavoro portato avanti dal gruppo porta all'uscita di 'Achtung Baby', nel 1991, album che indica un forte cambiamento della band, dove si comincia a intravedere la nuova passione per gli U2 verso la tecnologia. Questa nuova tendenza la ritroviamo nello Zoo TV tour del 1992, che diventerà il Zooropa Tour nel 1993 (nello stesso anno uscirà l'abum 'Zooropa').

Il 1995 vede una nuova partecipazione degli U2 ad un'iniziativa benefica. Partecipano infatti al Pavarotti International per i bambini di Sarajevo.

Nel 1997 Esce "Pop", nuovo album realizzato con Howie B., che rappresenta un nuovo momento di rottura nelle sonorità degli U2...Grandioso successo riscoterà il tour, con il quale gli U2, proprio in Italia, batteranno ogni record di affluenza con 150 mila persone per il proprio concerto.

Dopo la pubblicazione, nel 1998, di "The best of 1980-1990", antologia dedicata ai successi e alle b-sides degli U2, e la registrazione di alcuni pezzi per la colonna sonora del film "The Million Dollar Hotel", di Wim Wenders, gli U2 pubblicano, nel 2000, "All that you can't leave behind", album di cui è stata utilizzata la canzone "Elevation" per la colonna sonora del film 'Tomb raider' e che segna, per la band, un ritorno alle loro sonorità originarie, e a tematiche socialmente impegnate.

Il 2001 ha visto la band impegnata nell' Elevation Tour (il più seguito dell'anno), iniziato in Florida, a Fourt Lauderdale, il 24 marzo. Questo stesso anno ha visto ancora il gruppo partecipare ad iniziative benefiche. Ultima in ordine di tempo la partecipazione di Bono al singolo 'What's going on' a favore della lotta contro l'AIDS e delle famiglie delle vittime morte negli attentati dell'11 settembre.